• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Natura, Primo Piano

Gorilla di montagna: 22 cuccioli "battezzati" in Ruanda

I gorilla di montagna
I gorilla di montagna

KIGALI, Ruanda — Ventidue cuccioli di gorilla di montagna saranno “battezzati” il 18 giugno nel corso di una cerimonia ai piedi del Parco nazionale dei Vulcani, in Ruanda.

Il luogo è considerato un santuario di questi animali considerati in via d’estinzione. A metterli in pericolo soprattutto il bracconaggio e la guerra civile in corso nella Repubblica del Congo che sta avendo ripercussioni anche sulla popolazione dei gorilla di montagna, uccisi a colpi di mitra dai guerriglieri per nutrirsi delle loro carni.

I pochi rangers autoctoni del Virunga National Park incaricati nella salvaguardia delle specie hanno dovuto abbandonare l’area per salvare la propria vita.

Il gorilla di montagna si distingue per il pelo più lungo e più scuro, che sulla schiena dei maschi adulti assume un colore grigio argenteo. I maschi pesano tra 140 e 180 kg, le femmine fino a 110 kg. La cerimonia di “battesimo”, chiamata Kwita Izina (Dare un nome in ruandese), avviene ogni anno dal 2005.

La catena di montagne e vulcani alla frontiera tra Ruanda, Uganda e Repubblica democratica del Congo, ospita la metà dei 700 gorilla di montagna attualmente viventi.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *