• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota, Primo Piano

Edurne Pasaban verso la cima dell'Everest

Campo 3 Everest sud (Photo www.edurnepasaban.com)
Campo 3 Everest sud (Photo www.edurnepasaban.com)

KATHMANDU, Nepal — Ha passato la notte a campo 3 la squadra di Edurne Pasaban, impegnata nella salita del versante nepalese dell’Everest. L’alpinista basca, che questa volta ha intenzione di arrivare in cima senza ossigeno, ha trascorso le ultime ore a 7200 metri di quota e conta di tentare la vetta nella giornata di domani.

La spedizione basca, di cui fanno parte anche Asier Izagirre, Ferrán Latorre e Nacho Orviz, ha lasciato il campo base con il morale alto, dicendosi “forte, ben acclimatata e motivata”. La Pasaban del resto, dopo aver raggiunto la meta dei 14 ottomila, è determinata a “lavare l’onta” dell’ossigeno che grava sul suo curriculum riguardo alla salita all’Everest del 2001.

Come gli alpinisti di Share Everest e una ventina di altri scalatori, arrivati ieri in cima all’Everest, anche il team basco ha deciso di tentare la vetta in questi giorni, sfruttando la finestra di tempo favorevole. Mercoledì i quattro hanno raggiunto campo 2, poi ieri sono arrivati a campo 3, installato a 7200 metri sul versante sud della montagna. Qui la Pasaban riferisce sul suo sito di aver trovato la spiacevole sorpresa delle tracce di qualche visitatore indesiderato. Qualcuno infatti, secondo l’alpinista, si sarebbe aggirato nelle loro tende: un’incursione fastidiosa ma senza furti o danni.

Non si hanno ancora informazioni per quanto riguarda la giornata di oggi, ma è probabile che in questo momento siano verso campo 4.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *