• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota, Multimedia, Primo Piano

Simone Moro, le immagini dei soccorsi a 7000 metri

Il corpo dello Sherpa trasportato in elicottero al campo base e poi a Kathmandu
Il corpo dello Sherpa trasportato in elicottero al campo base e poi a Kathmandu

KATHMANDU, Nepal — Le immagini delle straordinarie operazione di recupero effettuate dall’Himalayan Air Rescue Team, nata dalla partnership tra Fishtail Air ed Air Zermatt. Ce le ha mandate direttamente Simone Moro, pilota del team protagonista dei soccorsi himalayani. L’elicottero è intervenuto due volte: una volando fino a 7060 metri di quota sul monte Thulaghi, e un’altra fino a 7600 metri sul vicino Manaslu.

Le due operazioni, a cui fanno riferimento le foto, si sono svolte lo scorso weekend. Il team di soccorso era composto da tre nepalesi, il tecnico Anil, Capt. Ashish e Capt. Siddharta, due svizzeri, Capitan. Gerold Biner e il tecnico del Soccorso alpino Bruno Jelk, e dall’alpinista italiano, Capt. Simone Moro.

Sul monte Thulaghi, dove erano scomparsi degli scalatori biellorussi, ai comandi dell’elicottero c’era Jelk, mentre sul Manaslu Moro. Qui l’elicottero ha trasportato anche due sherpa, calati a 6850 metri di quota. Sulla montagna himalayana infatti, erano in corso le ricerche di due alpinisti francesi e di uno sherpa.

Info e foto Simone Moro – www.simonemoro.com – www.fishtailair.com

 

no images were found

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *