• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Località, Primo Piano

La metà degli italiani ama la montagna, ma solo il 16% fa sport invernali

Fuoripista (Giorgio Debernardi)
Fuoripista (Giorgio Debernardi)

ROMA — Quasi il 42 per cento degli italiani frequenta la montagna: di questi 1 su 3 ci va regolarmente in vacanza, ma non necessariamente durante il periodo invernale. Infatti solo il 16,2 per cento pratica in modo non occasionale gli sport invernali. Questo almeno secondo i dati raccolti da AstraRicerche per la Federazione Italiana Sport Invernali, presentati ieri a Roma presso la Camera dei Deputati.

Secondo la ricerca lo sci alpino rimarrebbe lo sport più praticato. Non è però l’unico amato: secondo quanto riferisce l’agenzia Asca, il 20 per cento degli italiani sono interessati anche allo sci di fondo, allo slittino e allo snowboard e, a seguire, ad altri sport invernali.

”Si tratta di un mercato potenziale – ha sottolineato Cosimo Finzi di AstraRicerche, secondo quanto riferisce l’Asca – enorme e scarsamente sfruttato e risulta dunque evidente la necessità di ampliare l’offerta formativa e le occasioni di ‘prova’ degli sport, non dimenticando che la domanda non viene solo dalla parte più giovane della popolazione ma si estende anche alle fasce adulte e tardo adulte”.

Una conferma di questa analisi verrebbe anche dalle interviste ai tesserati Fisi e degli Sci club, che nell’85 per cento dei casi praticano sci alpino, ma sarebbero interessati anche allo scialpinismo, al free style, allo snowboard. E ancora allo sci d’erba, allo sci nordico e a tutta una serie di attività che non rientrano nelle discipline Fisi.

Secondo la ricerca, al 7 per cento degli intervistati piacerebbe guardare gli sport invernali in televisione e anzi gradirebbero una maggior copertura dei mezzi di comunicazione sulle gare sportive.

”La ricerca – ha commentato Giovanni Morzenti, Presidente F.I.S.I. – che abbiamo affidato ad AstraRicerche, ci ha fornito importanti spunti per rafforzare le iniziative della nostra Federazione verso l’opinione pubblica, gli amanti degli sport invernali e i nostri tesserati. Dotare la montagna di moderne infrastrutture viarie, di ospitalita’ e sportive nel rispetto dell’ambiente e della sua sostenibilita’ e’ la sfida che ci deve accomunare per valorizzare il territorio montano”.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *