• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano

L'Etna scivola verso il mare

Etna
Etna

CATANIA — La zona dell’Etna starebbe scivolando lentamente verso il mare. E’ quanto sostiene una recente ricerca condotta dai vulcanologi Mauro Coltelli e Danilo Cavallaro dell’Ingv di Catania, dai geologi marini Francesco Latino Chiocci e Alessandro Bosman dell’università La Sapienza di Roma e dall’Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Cnr.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Earth and planetary science letters. Secondo la ricerca, la fascia costiera etnea, che si muove verso il mare alcuni centimetri l’anno, è controllata più dalle strutture sottomarine che da quelle emerse. Il dato emerge da prospezioni geofisiche sottomarine e a un’analisi geomorfologica dettagliata del fondale marino di fronte all’Etna.

Gli studiosi hanno scoperto che la scarpata continentale della Sicilia, dalla costa fino a 2.000 metri di profondità, presenta un anomalo rigonfiamento di fronte all’Etna. Rigonfiamento che coincide esattamente con la regione che scivola verso il mare. A causarlo sarebbe state grandi quantità di magma giunte sotto il vulcano negli ultimi centomila anni.

I ricercatori non azzardano una previsione su un ipotetico scivolamento in mare di un costone etneo, anche perché ci sono pochi casi al mondo di un fenomeno del genere. E nessun caso in cui sia stato osservato un catastrofico collasso durante una fase di lento scivolamento del versante.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *