• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Tecnologia

Architettura e ingegneria: seminario online sul Parco del Karakorum

SkarduMILANO — Un’occasione da non perdere, in particolari per architetti e ingegneri, per conoscere meglio le montagne del Karakorum: uno dei luoghi più affascinanti del mondo, dove un’organizzazione italiana, il Comitato Evk2Cnr, sta lavorando per implementare il Parco del K2 e realizzare molteplici iniziative di cooperazione nell’ambito del progetto Seed. Si tratta di un “web-inar” (alias seminario sul web) organizzato da E++, azienda italiana dedicata alle energie rinnovabili, con la partecipazione dell’architetto Michele Locatelli per il Comitato EvK2Cnr.

L’appuntamento online è per martedì 24 maggio alle ore 15. La “case study” oggetto del webinar sarà l’analisi “in regime dinamico” del progetto della nuova Sede del Central Karakorum National Park, che sarà a Skardu in Pakistan. Della sede potrà essere valutata l’effettiva sostenibilità e le possibili migliorie da apportare in fase progettuale.

Il Parco Nazionale del Karakorum Centrale (CKNP) è uno tra i più importanti parchi del Pakistan, confina con Cina, Afghanistan e India e rappresenta una sezione della catena montuosa Hindu Kush-Karakorum – Himalaya. Al fine di promuovere lo sviluppo sostenibile del territorio, il comitato EvK2Cnr sta lavorando nella regione del Central Karakorum National Park, con il progetto Seed, che nasce nell’ambito del quadro dell’accordo della conversione del debito per lo sviluppo tra Italia e Pakistan e si svolge in collaborazione con la Karakorum International University.

L’obiettivo è il miglioramento della qualità della vita e dei mezzi di sussistenza della popolazione locale. Tra i punti chiave del progetto,c’è la progettazione di una nuova Sede per Parco. Questo progetto specifico, coordinato da EvK2Cnr, è curato dagli italiani Ermes Invernizzi e Michele Locatelli dello studio ILA Architetti.

E++ ha analizzato il progetto in un regime di simulazione dinamica offrendo così ai progettisti la possibilità di compiere in maniera informata una serie di scelte utili ad implementare il carattere sostenibile della struttura. Utilizzando il software IES , a fronte di considerazioni climatiche e ambientali, l’analisi fatta da E++ permette di valutare l’effettiva sostenibilità del modello e le possibili migliorie da apportare in quella che può essere definita una fase preliminare di progettazione.

I protagonisti del webinar saranno Alberto Altavilla, responsabile edilizia E++, e Michele Locatelli (iLA Architetti – collaboratore EvK2Cnr) per approfondire le best practices e i risultati emersi da questo caso studio basato su un contesto ambientale e climatico unico al mondo.

Per aderire al workshop bisogna inviare nome, cognome e contatto telefonico via e-mail a: ies@eplusplus.net.
Dopo aver ricevuto la vostra adesione vi invieremo in tempi brevi user e password per accedere alla piattaforma virtuale su cui si terrà il workshop.

 

 

Info: http://www.eplusplus.net/ita/newsdet/100

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *