• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota, Primo Piano

Un virus si diffonde nella Valle del Khumbu

Valle del Khumbu, villaggio di Periche
Valle del Khumbu, villaggio di Periche

LOBUCHE, Nepal — Si sta diffondendo in tutta la Valle del Khumbu e anche tra lo staff del Laboratorio Piramide il virus che nei giorni scorsi ha colpito l’alpinista Daniele Nardi, costretto a letto per 3 giorni con febbre, stanchezza e inappetenza. Giampietro Verza, tecnico del Comitato EvK2Cnr, sta prendendo le necessarie precauzioni all’interno del laboratorio e raccomanda particolare attenzione ai trekkinisti in salita.

“A detta dei medici dell’Himalayan Rescue Association di Periche – racconta Verza -, si tratta di un virus diffuso nella valle del Khumbu. I sintomi sono elevata stanchezza, febbre da bassa a alta in poche ore, interessamento sistema respiratorio, polmoni in particolare con forti dolori per tosse. Può anche interessare l’apparato digerente con crampi allo stomaco e dissenteria. Dopo Nardi, abbiamo avuto Laxman affetto probabilmente dallo stesso virus. Laxman è stato evacuato ieri a Periche con mulo e ora anche Dorje sembra a rischio”.

“Per ridurre rischi di contagio – prosegue Verza – ho spostato il personale in camere diverse, imposto arieggiamento e immediati controlli a fronte di sintomi sospetti. Sembra che l’evoluzione della malattia richieda un 4-5 giorni: se osservato assoluto riposo con adeguato trattamento farmacologico, non dovrebbe lasciare particolari strascichi. Quindi non vorrei essere allarmante, ma nemmeno sottovalutare i rischi che possono correre le persone in arrivo. Va tenuto presente che persone in fase di acclimatazione e comunque in alta quota hanno un sistema immunitario meno efficiente”.

Nella valle, pare siano stati segnalati altri casi di persone colpite da questo virus, tra cui anche alcuni alpinisti occidentali.

Sono migliaia i trekkinisti che in questo periodo frequentano la Valle del Khumbu con diversi obiettivi. Molti salgono a vedere il Laboratorio Piramide. Nei prossimi giorni sono attesi alla Piramide anche Agostino Da Polenza, presidente del Comitato Evk2Cnr, partito lunedì dall’Italia per seguire la fase clou della spedizione Share Everest 2011 insieme ad un seguito tra cui figurano alcuni giornalisti.

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. Ormai i media sono dappertutto. Spero in un ritorno ai tempi in cui si parlava meno e si faceva di più.
    Lungi da me l’idea di aggregarmi alle masse verso le mete propagandate…i cosidetti paradisi..che stanno diventando sempre più artificiali. Il discorso è lungo ma chi ha orecchio intenda….
    aldo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *