• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Esteri, Top News

Ande: salta da 4000 metri con la moto (video)

Il salto nel vuoto
Il salto nel vuoto

SANTIAGO, Chile — Ha compiuto un salto con la moto dai 4000 metri d’altezza di Loma Rabona, sulle Ande. La variante di base jumping è stata realizzata da un paracadutista cileno di 37 anni Julio Munoz.

L’esibizione fa parte del “Project Base Andes” e ha avuto un costo di 106 mila dollari. Per montare la rampa in cima alla montagna ci sono volute 25 persone e il supporto di 3 elicotteri.

Si è trattato di un evento spettacolare ma realizzato con due mesi di ritardo sul previsto a causa delle difficoltà a trovare finanziamenti per la costruzione della rampa e per stampare il logo sul paracadute.

Il salto nel vuoto è stato ripreso da dodici macchine fotografiche digitali, montate anche sul casco e sulle scarpe di Munoz. Il paracadute è stato aperto a circa 200 metri dal suolo.

Articolo precedenteArticolo successivo

21 Comments

  1. non trovo nessuna attrattiva in un’impresa del genere.. a mio avviso tutti soldi sprecati! La moto distrutta.. i 3 elicotteri.. la rampa (e a che serve una rampa sull’orlo del precipizio ? non poteva saltare direttamente senza ?). Boh!

  2. Davvero .. poco ammirabile.. almeno avesse messo un paracadute alla moto.. adesso pezzi della moto rimaranno sulla parete per sempre.. che tristezza e che spreco!

  3. Dovrebbero multarlo per aver lasciato rifiuti in giro, oppure obbligarlo a ritornare per raccogliere i rottami della moto, se tutti si comportassero così le montagne sarebbero ridotte a discariche di rifiuti.

  4. Un insulto alla montagna. Alla fatica di lavorare e guadagnare 106mila dollari. Alle vere imprese.
    Spero solo abbiano tenuto da parte un po di dollari per raccogliere i pezzi di moto sparsi in giro. Che tristezza

  5. Il paracadute se proprio, dovevano metterlo alla moto e non all’IDIOTA…. VERGOGNA anche x i sponsor che con quella cifra potevano avere un idea migliore; come procurare CIBO, ACQUA,VACCINI,MATERIALE DIDATTICO,ECC….hai più BISOGNOSI!!!!!….

  6. Il paracadute se proprio, dovevano metterlo alla moto e non al pilota…VERGOGNA anche x i sponsor che con quella cifra potevano avere un idea migliore; come procurare CIBO, ACQUA,VACCINI, MATERIALE DIDATTICO,ECC…ai più BISOGNOSI!!!!

  7. Condivido TUTTI i commenti. Un’inammissibile idiozia, con un approccio alla montagna che non ha nulla a che fare con quell’alpinissmo, che qualcuno cerca di far rientrare nei “patrimoni di eredita’ mondiale” dell’Unesco. AT

  8. Un impresa così non è nemmeno da commentare in quanto è una di quelle dove bisognerebbe vergognarsi al solo pensiero di averla fatta.

  9. Mi dispiace che si dia spazio a notizie come questa. Certe cose non meritano assolutamente alcuna attenzione. Se ancora qualcuno non l’ha capito siamo noi che stiamo distruggendo il nostro pianeta…..

  10. Un atto idiota in un mondo dove l’idiozia è legge, niente di nuovo, niente di affascinante. Banalità al grado estremo. Fa pena vedere che decine di persone si diano da fare per idee come questa, quando con lo stesso budget si potrebbero fare progetti per far progredire davvero le comunità umane, alla ricerca di una autonomia alimentare di prossimità ad esempio… Nel Sud America ne avrebbero bisogno, almeno per difendersi dagli attacchi delle multinazionali “occidentali”. Ed invece: si gettano letteralmente al vento mezzi meccanici e denaro. Che miseria “umana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *