• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Monte Brento: base-jumper muore dopo un lancio

La parete del Monte Brento (foto courtesy www.fuorivia.com)
La parete del Monte Brento (foto courtesy www.fuorivia.com)

TRENTO — Dramma sul Monte Brento in Trentino. Un base-jumper è morto schiantandosi contro una parete rocciosa.

L’incidente è avvenuto ieri mattina. Secondo la prima ricostruzione, l’uomo, di origine russa, si è lanciato dal Becco dell’Aquila. La prima metà del volo è stata regolare. Il base jumper ha aperto il paracadute ma poi è accaduto qualcosa che in pochi istanti ha trasformato l’emozione in tragedia.

Forse una raffica di vento improvvisa e incontrollabile. Fatto sta che il russo ha perso il controllo del paracadute e si è schiantato molto violentemente contro la parete rocciosa.

Per il poveretto non c’è stato nulla da fare. Sul posto, particolarmente impervio, sono intervenuti gli uomini del Soccorso alpino e elicottero del 118. Il recupero della salma ha richiesto un’operazione particolarmente complessa.

Non è la prima volta che si verificano tragedie nei lanci dal Monte Brento. Nel luglio scorso era morta una base-jumper americana di 25 anni.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *