• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Top News

Recuperato l'alpinista sulla nord della Grandes Jorasses

Parete Nord Grandes Jorasses (Photo Flickr – Vincent Favre)
Parete Nord Grandes Jorasses (Photo Flickr – Vincent Favre)

UPDATED – COURMAYEUR, Aosta — E’ stato recuperato l’alpinista slovacco bloccato da ieri pomeriggio sulla nord della Grandes Jorasses, nel massiccio del Monte Bianco. Lo scalatore 24enne ha passato la notte in quota in attesa dei soccorsi, dopo che il suo compagno è morto precipitando a circa 3400 metri di altezza. Gli uomini del soccorso alpino l’hanno raggiunto questa mattina, e l’hanno riportato a valle, insieme alla salma dell’amico.

L’incidente si è verificato ieri pomeriggio, ma inizialmente l’elicottero del Soccorso alpino non aveva potuto alzarsi in volo a causa delle cattive condizioni meteorologiche. Inoltre l’alpinista che aveva dato l’allarme, un giovane slovacco di 24 anni, non parlava un buon inglese, così i soccorritori avevano avuto difficoltà a capire la gravità della situazione e dove si trovassero  esattamente.

Col passare del tempo si è capito però che l’alpinista in difficoltà non si era semplicemente ferito, ma era precipitato a circa 3.400 metri di quota nella parete nord delle Grandes Jorasses. In serata infatti, secondo quanto riferito dall’Ansa, il Soccorso alpino slovacco si è messo in contatto con quello valdostano, comunicando il decesso del disperso, uno slovacco di 40 anni.

A causa del maltempo, le operazioni di recupero sono state interrotte ieri sera, per poi riprendere questa mattina alle prime ore dell’alba. Il soccorso alpino valdostano ha recuperato sia il corpo della vittima sia l’alpinista di 24 anni, quest’ultimo in buone condizioni di salute.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *