• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota, Primo Piano

Manaslu, iraniani in vetta: un morto

Manaslu (Photo courtesy Vidproductions.com)
Manaslu (Photo courtesy Vidproductions.com)

KATHMANDU, Nepal — Vetta accompagnata da tragedia per la spedizione iraniana impegnata nella salita al
Manslu, 8.163 metri, in Nepal. Il gruppo di alpinisti mediorientali, composto da 7 uomini e una donna, è
salito in vetta venerdì 30 aprile, ma uno dei membri purtroppo è morto per edema cerebrale a campo 4.

Secondo quanto riferito da Explorersweb e dal sito iraniano Mountainzone.ir, il 29 aprile, sulla cima, sono
arrivati Mohammad-Hasan Najarian, Ali Bayat-Manesh, MojtabaMeqdadi, Husain Moqadam, Saeid Karimi e Karim
Bigdeli – membri dello Zanjan Mountaineers – e di Ali Mohammadi e Parvaneh Kazemi.

Un secondo gruppo di tre alpinisti iraniani avrebbe tentato la cima nei giorni successivi, e forse di
questo faceva parte Isa Mir-Shekari, la vittima dell’alta quota. Sembra che l’alpinista sia morto al campo
4, 7460 metri di quota, nel tentativo di salire verso la cima.

Ora i compagni stanno trasportando a valle il suo corpo. La discesa è quindi molto lenta, ma secondo le
ultime notizie dovrebbero già essere sotto campo 2.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *