• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Estremo, Primo Piano

Estremo, al via la Ötzi Alpin Marathon 2011

Oetzi Alpin Marathon (Photo suedtirolerland.it)
Oetzi Alpin Marathon (Photo suedtirolerland.it)

NATURNO, Bolzano — Mountainbike, corsa e scialpinismo. Tutto pronto in Val Senales per l’ottava edizione dell’Ötzi Alpin Marathon. Gli atleti che parteciperanno alla maratona estrema, che quest’anno si svolgerà sabato 30 aprile, dovranno superare 3 fasi diverse: la prima con la bici, la seconda a piedi e l’ultima con gli sci in salita. Un tour per sportivi ben allenati, che affronteranno una sfida di 42 chilometri e 3212 metri di dislivello.

La prima parte del percorso in mountainbike è lunga 24,2 chilometri, per un dislivello di 954 metri. Parte da Naturno, a quota di 554 metri, passa dal maso Patleid (1.386 metri) sul versante di Montesole, quindi dal maso Innerunterstell (1.472 metri) per poi scendere a maso Hof Am Wasser (888 metri). Infine di nuovo salita fino all’ArcheoParc di Madonna di Senales, dove i partecipanti lasciano le bici e proseguiranno di corsa.

Il tratto a piedi è lungo 1,8 chilometri, per un dislivello di 503 metri. Gli atleti supereranno la diga del lago artificiale di Vernago (1.700 metri.) per raggiungere la chiesetta Leiter. Da qui costeggeranno il lago fino alla fine, attraverseranno il torrente della Val Senales fino al Maso Untergerstgras (1750 metri). Infine, una volta arrivati alla stazione a valle delle Funivie Ghiacciai a Maso Corto (2.011 metri), inforcheranno gli sci da scialpinismo.

L’ultima fase della gara è lunga 6,2 chilometri con dislivello di 1.201 metri. Saliranno a fianco della pista Schmuggler che da Maso Corto arriva alla stazione a monte delle Funivie Ghiacciai. Poi oltrepasseranno il laghetto del ghiacciaio nei pressi del Rifugio Bella Vista fino al termine del percorso, ai 3.212 metri della Grawand – Stazione a monte delle Funivie. Non si tratta di un’altitudine qualsiasi, bensì quella a cui fu ritrovato Ötzi, presso il giogo di Tisa.

Tanti gli atleti, provenienti da 8 diverse nazioni, schierati al via della Ötzi-Alpin Marathon. Tra gli uomini saranno al via tre dei quatto vincitori: i due volte campioni Heinz Verbnjak (2009, 2006) e Stefan Kogler (2007, 2008), provenienti entrambi dall’Austria, così come l’altoatesino Roland Osele, trionfatore nella prima edizione del 2004. Alla cerchia dei favoriti appartengono anche l’atleta venostano di triathlon Anton Steiner, sesto nel 2009, il vincitore del Transalp-Tour di Tirolo Philipp Götsch, Harald Gamper di Naturno, l’austriaco Stefan Wiedauer (8° posto nel 2009) e il tedesco Konrad Lex (9° posto nel 2009).

In campo femminile, la presenza dell’ex campionessa italiana di Mountainbike-Marathon Alexandra Hober significa che al via ci sarà un’atleta già capace di vincere la gara a squadre nel 2004 e di piazzarsi seconda nella prova individuale dello scorso anno. La meranese avrà come principali avversarie Andrea Innerhofer di Valdaora, seconda nel 2007 dietro Laura Mazzucco e terza nel 2009 dietro alla Hober, e l’austriaca Marita Stauffer, vincitrice nel 2005 e sesta nel 2009.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *