• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota, Primo Piano

Sull'Annapurna anche un coreano completa i 14 ottomila

Kim Jae Soo
Kim Jae Soo

KATHMANDU, Nepal — Non solo Abele Blanc ha coronato il sogno dei 14 ottomila sull’Annapurna. Due giorni fa, in vetta con l’alpinista valdostano, c’era anche una spedizione sudcoreana tra cui spicca il nome di Kim Jae-soo, anche per lui si è completata la collezione. Qualcuno ricorderà che si tratta del compagno di Mi Sun Go, in corsa per il record femminile, purtroppo morta sul Nanga Parbat.

Secondo le cronache coreane, Kim Jae-Soo è arrivato in vetta poco dopo le 13 ora nepalese, quindi più o meno contemporaneamente a Blanc, dopo circa 14 ore di scalata. L’alpinista aveva tentato l’Annapurna anche l’anno scorso con la spedizione di Oh Eun Sun, la prima donna a raggiungere i 14 ottomila, ma durante la salita era stato travolto e ferito da una valanga. Quest’anno ci ha riprovato, ed è andata a buon fine.

Kim Jae-Soo, 50 anni, è il quarto sudcoreano a completare i 14 ottomila, dopo Um Hong-gil, Park Young-seok e Han Wang-yong. Da aggiungere alla lista, femminile c’è anche Miss Oh, che però in Corea è ancora guardata con sospetto per i dubbi sulla cima del Kangchenjunga.

Undici ottomila su 14, Kim li ha saliti con “Miss Go”, prima che lei morisse nel 2009 nella discesa dal Nanga Parbat. “Ho realizzato il sogno per lei” ha detto alla stampa coreana.

Articolo precedenteArticolo successivo

2 Comments

  1. Mmm, ma siete proprio sicuri?? Ho consultato le statistiche su altri siti e risulta che Kim Jae Soo non abbia ancora salito il Cho Oyu (l’aveva tentato con Miss Go, ma non aveva raggiunto la vetta), quindi al momento ha solo 13 ottomila al suo attivo. Boh…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *