• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Top News

Elicottero urta i cavi dell'elettrodotto: trovati due corpi

Un Robinson 22
Un Robinson 22

L’AQUILA — L’hanno trovato dopo una notte di ricerche. Era precipitato in una zona impervia chiamata Vallone Grascito. E’ stato individuato l’elicottero privato della Elicompany che risultava scomparso da ieri sera. Il velivolo si è schiantato dopo aver urtato i cavi di un elettrodotto nella zona di Sulmona, in provincia dell’Aquila.

I soccorritori hanno effettuato dei sopralluoghi sulla zona e hanno trovato due corpi carbonizzati a bordo dei resti di un elicottero di cui si erano perse le tracce. Il ritrovamento è stato effettuato dai tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico. Secondo la prima ricostruzione, l’elicottero ha urtato i cavi dell’elettrodotto che da Sulmona sale verso l’Altopiano delle Cinque Miglia, precipitando nello stretto Vallone di Grascito, a 630 metri di quota. Le due vittime erano impegnate in un volo di ricognizione sul tracciato di un metanodotto.

Nel frattempo l’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (Ansv) ha aperto un’inchiesta sulla tragedia. L’elicottero era un Robinson R22 marche I-ETEC. Il ritrovamento del relitto è avvenuto nelle prime ore di stamattina.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.