• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Turismo

Val d'Aosta, troppo caldo e freddo: turismo azzoppato

Val d'Aosta
Val d'Aosta

AOSTA — Gli operatori turistici valdostani vedono nero per il periodo di Pasqua. Le previsioni per il weekend di Pasqua, dicono, sono decisamente al ribasso. In altre parole, le montagne valdostane non saranno le più gettonate del prossimo ponte.

Pasqua quest’anno cade troppo tardi, sostengono gli operatori. Le alte temperature registrate nelle scorse settimane, superiori anche ai trenta gradi, letteralmente sciolto la stagione sciistica e la possibilità di allungare fino al ponte del discese sugli sci. Al contrario, il freddo degli ultimi giorni ha scoraggiato i turisti che volevano iniziare a curare la tintarella in una località di montagna.

Insomma, peggio non si potrebbe. E il presidente dell’Associazione degli albergatori valdostani (Adava), Silvana Perucca non esita: ”Ci aspettiamo che la stagione invernale termini a Pasqua cosi come è iniziata, ovvero in sottotono. Non ci sono infatti più le condizioni per avere il turismo dello sci. Se il tempo sarà clemente pero’ potrebbero avvantaggiarsi di questa tarda Pasqua le località del fondo e del centro Valle, le quali puntano su un turismo più culturale. Da alcuni anni però tutto si gioca sul Last Minute”.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *