• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

Aiut Alpin: 449 interventi invernali, la maggior parte sulle piste

AiutAlpinDolomites
AiutAlpinDolomites

BOLZANO — Un totale di 449 interventi in montagna, di cui quasi trecento traumatizzati e 14 morti. Questo il bilancio della stagione invernale dell’Aiut Alpin Dolomites, che domenica scorsa 10 aprile ha chiuso la stagione invernale iniziata il 4 dicembre. Gli interventi sono stati effettuati in collaborazione con la Heli Elisoccorso Alto Adige e le centrali di emergenza 118.

La maggior parte degli interventi invernali – fanno sapere dall’Aiut Alpin – sono stati eseguiti per feriti su piste da sci. I restanti sono stati per scialpinisti, escursionisti, incidenti in varie attività nel tempo libero, sul lavoro, su strade oppure emergenze sanitarie. Le ricerche in valanga sono state 7, condotte con l’aiuto delle unità cinofili del Sagf Guardia di Finanza, della Polizia, dei Carabinieri, del Cnsas e del Brd, stazionate ogni giorno presso la base operativa di Pontives.

La causa dell’emergenza è stato un trauma in 297 casi. 130 i casi emergenze sanitarie e 14 le morti di cui 11 emergenze mediche e 3 incidenti. Sei gli illesi soccorsi. Le persone soccorse sono state 239 italiani, di cui 135 altoatesini, 108 fra tedeschi o austriaci e 100 di altre nazioni.

L’Aiut Alpin Dolomites riprenderà l’attività il prossimo 11 giugno 2011 per la stagione estiva. I soccorsi dell’Aiut Alpin saranno protagonisti domenica prossima, 17 aprile, della puntata Mela Verde che andrà in onda alle 12 su Rete 4: verrà raccontata la storia dei tre fratelli Kostner, dell’Aiut Alpin Dolomites e l’uso dell’elicottero in montagna.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.