• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Natura, Primo Piano

Scoperto un giunco scomparso da 116 anni

Il Gran Sasso
Il Gran Sasso

L’AQUILA — Un giunco rarissimo, segnalato per l’ultima volta nel 1894, ovvero 116 anni fa. E lo straordinario ritrovamento avvenuto sul Gran Sasso meridionale da un gruppo di esperti di botanica.

Le novità floristiche dal Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, l’area protetta europea con il maggior numero di piante censite, sono emerse dal meeting dei botanici italiani al Centro Floristico dell’Appennino, a San Colombo di Barisciano (L’Aquila), sede del CRFA.

Oltre allo straordinario giunco dell’Appennino, è stata segnalata la presenza di un “Nontiscordardime” e di un Tarassaco nuovi per l’Abruzzo, e soprattutto due specie da approfondire che sembrerebbero piante nuove per la scienza.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.