• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

Dalla Grignetta al Magnodeno, il tricolore sventola sul Lario

Il Tricolore sventola in cima alla Grignetta (Photo courtesy www.valsassinanews.com)
Il Tricolore sventola in cima alla Grignetta (Photo courtesy www.valsassinanews.com)

LECCO — Una fumata bianco-rosso-verde e un enorme tricolore sventolato al sole. E’ stato uno spettacolo unico quello messo in campo sabato mattina dalle associazioni alpinistiche lecchesi, che hanno portato in vetta a 9 montagne del circondario la bandiera italiana in onore del 150° dell’unità d’Italia.

La manifestazione avrebbe dovuto tenersi domenica 28 marzo, in concomitanza con altri eventi dell’appuntamento ‘Dal lago alla montagna per l’Unità d’Italia’ tra cui figuravano una regata e una manifestazione nautica sul Lario con omaggio al tricolore. A causa del maltempo, la scalata del tricolore alle montagne lecchesi ha dovuto essere rimandata al weekend appena trascorso.

Il sole e il caldo di sabato 2 aprile hanno reso lo spettacolo davvero indimenticabile. Alle 13 in punto, bandiere italiane e fumogeni tricolori si sono alzati sulle cime di Resegone, Grignetta, Monte Barro, Moregallo, San Martino, Due Mani, Pizzo d’Erna, Magnodeno eMonte Melma, offrendo alla città di Lecco uno spettacolo senza precedenti. Peccato per la foschia, che ha diminuito la visibilità da lontano.

In vetta alla Grignetta c’era anche il prefetto di Lecco Marco Valentini con una cordata dei Carabinieri del Soccorso Alpino. Altre associazioni coinvolte sono il Cai Lecco “Riccardo Cassin”, l’Associazione Nazionale Alpini, il Gruppo Gamma, il Gruppo Ragni di Lecco, la Sel e l’Uoei.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *