• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Top News

Livigno, snowboarder tedeschi arrestati per valanga colposa

Ricerche in valanga
Ricerche in valanga

LIVIGNO, Sondrio — Due giovani tedeschi sono stati arrestati lo scorso weekend per valanga colposa, in Alta Valtellina. I due snowboarder avevano provocato la slavina venerdì nel pomeriggio, sciando in fuoripista sul Monte Neve, sopra Livigno. L’episodio non ha causato vittime o feriti, ma il distaccamento nevoso avrebbe sfiorato un terzo ragazzo, amico degli altri due. L’arrestato è scattato intorno alle 22.30 del 2 aprile.

I due ragazzi di nazionalità tedesca sarebbero, secondo l’agenzia Agi, due ventenni studenti universitari, arrivati a Livigno per una vacanza sulle nevi del Piccolo Tibet. Venerdì pomeriggio intorno alle 16 scendevano con la tavola con un terzo amico lungo un fuoripista del monte Neve: a circa 2800 metri di altezza hanno tagliato un costone, provocando il distaccamento nevoso.

Quando gli uomini del Soccorso alpino di Livigno sono arrivati sul posto, li hanno trovati tutti in salvo: i due snowboarder infatti, non erano stati toccati dalla valanga, mentre il terzo loro amico ne era stato solo sfiorato. Nelle ore successive le indagini sono però proseguite: i soccorritori hanno continuato le ricerche per verificare che non fossero rimaste coinvolte altre persone, mentre i carabinieri sono riusciti a risalire alle dinamiche e alle responsabilità dell’accaduto.

Venerdì sera i giovani sono stati fermati dagli uomini dell’Arma e portati in caserma. Alle 22.30 il Pm di Sondrio Elvira Antonelli ha poi disposto l’arresto dei due tedeschi con l’accusa di valanga colposa.

Articolo precedenteArticolo successivo

2 Comments

  1. Era ora che qualcosa si muovesse contro questa gente senza cervello che, nonostante i ripetuti e continui avvisi, fa sempre quello che vuole…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *