• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Eventi, Primo Piano

Skipass, parte la fiera della montagna e degli sport invernali

Modena Skipass 2010
Modena Skipass 2010

MODENA — Tutto pronto anche quest’anno per l’appuntamento con la grande fiera italiana dedicata al mondo della montagna e agli sport invernali. La 17esima edizione del Modena Skipass prende il via oggi e continuerà fino a lunedì. In mostra ci saranno tutte le novità del settore: dalle proposte turistiche, alle attrezzature per sci, snowboard e tutte le attività outdoor, alle invenzioni più bizzarre per divertirsi sulla neve. Come sempre poi, grande spazio agli spettacolari show dei freerider, alla musica e ai divertimenti per tutti.

Il Salone del turismo, degli sport invernali e del freestyle si tiene a ModenaFiere da oggi, 29 ottobre, al 1 novembre. Dalle Alpi agli Appennini le strutture turistiche, le aziende che gestiscono gli impianti di risalita delle stazioni sciistiche, i produttori di attrezzatura e abbigliamento per lo sci, lo snowboard e le attività di montagna, mostreranno al pubblico le novità in programma per la stagione entrante.

Molte le novità di quest’anno. Prima di tutto “Antartide”, un evento speciale rivolto al pianeta di ghiaccio: una rassegna dedicata al polo Sud realizzata per la ricorrenza del primo centenario del viaggio esplorativo del norvegese Road Amundse. Poi i Mercatini di Natale, un’occasione per approfittare delle originali idee delle tradizioni artigianali, e il Campionato Italiano di boulder.

Da non perdere il contest di snowboard, Nissan Stomp It, e lo Skipass Freestyle Meeting, dedicato al freestyle sulla tavola e sugli sci. Nell’arena esterna non mancheranno poi le consuete evoluzioni di bmx, skateboard e in line.

Il Modena Skipass pensa anche alle famiglie ai bambini a cui dedica un intero programma di intrattenimento, lo “Skipass 4 kids”, e uno spazio gioco. I più piccoli come gli anni scorsi potranno avvicinarsi al mondo dello sci e dello snowboard seguiti da maestri e professionisti e utilizzando le attrezzature gratuite.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *