• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Sciatrice muore schiantandosi contro un albero

Una discesa sugli sci
Una discesa sugli sci

LES DEUX ALPES, Francia — “E’ morta facendo qualcosa che amava”. E’ l’amara constatazione del marito di Brenda Smith, la donna morta ieri in seguito alle ferite riportate nell’impatto con un albero, durante una discesa sugli sci nella località turistica di Les Deux Alpes, in Francia.

La signora Smith – 56 anni, di origine inglese – era un terapista sposata con Keith Smith, chirurgo dello Sheffield Charles Clifford Dental Hospital. I due si trovavano nella località turistica per un convegno, ma non hanno disdegnato un’escursione sugli sci, di cui erano entrambi appassionati.

La coppia, che sciava da oltre 15 anni, in mattinata ha affrontato una pista nera con un tratto particolarmente difficile nella parte superiore. Il marito è sceso per primo. Ma, una volta arrivato in fondo, si è voltato per vedere a che punto fosse la moglie, ma lei non c’era. Sulle prime, Smith ha pensato che la donna avesse scelto un’altra via di discesa. Poi, preoccupato dal fatto che non arrivasse, è tornato agli impianti di risalita. Ha preso lo seggiovia e da lassù, risalendo, ha visto la moglie immobile a terra.

La donna era caduta, aveva perso sci e bastoncini, provocando anche il capitombolo di uno snowboarder, per poi finire in un piccolo boschetto fuori pista, che separa due tracciati. Una caduta di circa 200 metri, ha stimato un testimone che ha visto l’incidente.

“Mia moglie era una sciatrice esperta” ha detto il marito raccontando che la coppia quest’anno era alla terza uscita sulle montagne. Secondo le testimonianze, al momento dell’incidente la donna non indossava il caschetto protettivo. un altro sciatore che ha visto la parte finale della caduta ha detto che la donna andava a una “tremenda velocità e non aveva il controllo della sua traiettoria”.

Il testimone non è stato in grado di dire se la corsa della donna fosse stata “disturbata” da qualcuno, ma solo che la donna stava andando troppo veloce per quel tratto di pista. “Credo stesse cercando di frenare ma ha perso il suo sci e ha colpito uno snowboarder”. “Poi ha cercato di rallentare con i piedi ma ha continuato a scivolare sulla neve finché non ha colpito l’albero”.

Drammatico l’impatto. Secondo l’esame del patologo, nello scontro con la pianta la donna ha riporto lesioni multiple, due gambe rotte, una frattura del cranio, costole rotte e lesioni interne. Ferite troppo letali per poter sopravvivere.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *