• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota, Top News

Baruntse: Nima Sherpa travolto da una valanga

Chhewang Nima Sherpa
Chhewang Nima Sherpa

KATHMANDU, Nepal — E’ allarme, in Himalaya, per la scomparsa di Nima Sherpa, uno dei più celebri alpinisti nepalesi: aveva salito 19 volte l’Everest e l’anno prossimo voleva battere il record di Apa Sherpa, che l’ha salito 20 volte. E’ scomparso sul Baruntse, in una tremenda valanga che ha investito la parete Nord della montagna.

Secondo quanto riferito dalla stampa locale, Nima Sherpa stava fissando delle corde fisse sulla parete nord del Baruntse (7.129 metri) per una spedizione della Sherpa Shangri-la Treks and Expedition che comprendeva una gruppo internazionale di alpinisti tra cui diversi inglesi.

Nima Sherpa li stava guidando sulla vetta. Sabato si trovava a circa 7000 metri, per aprire e assicurare la via, quando l’enorme valanga si è staccata e di lui si sono perse le tracce. Con lui c’era un altro sherpa, Nyima Gyaljen, che fortunatamente si è salvato perchè stava lavorando alle fisse 100 metri sotto Nima Sherpa: è stato lui ad allertare immediatamente il campo base chiedendo soccorsi.

L’ipotesi più accreditata, al momento, è che Nima sia stato spinto giù lungo versante nordest. Sabato, una prima squadra di ricerca ha provato a localizzarlo senza successo. Oggi, con il calare del vento che ieri ha intralciato le ricerche, un elicottero avrebbe sorvolato la zona.

Dall’incidente sono passate molte ore, e molti temono il peggio. Ma i suoi compagni sono fiduciosi: “Se Nima non è rimasto sepolto – dicono – le sue eccezionali capacità potrebbero averlo fatto sopravvivere anche nella zona della morte. Potrebbe essere solo disperso, o magari finito in un crepaccio”.

Chhewang Nima Sherp, questo il nome completo dell’uomo, ha 43 anni ed è una delle guide più esperte del Nepal.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *