• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota, Top News

Appello per due alpinisti scomparsi nella valle del Khumbu

Nord del Tengkangpoche
Nord del Tengkangpoche (Photo courtesy Desnivel.com)

KATHMANDU, Nepal — E’ allerta, in Nepal, per la scomparsa di due alpinisti russi nella valle del Khumbu. Si tratta di Alexey Gorbatenkov e Svetlana Gutsalo, che volevano scalare il Tengkangpoche a fine settembre. Il loro volo di rientro era previsto per il 7 ottobre, ma loro non si sono presentati all’aereoporto e ora, ritrovarne le tracce, sembra impossibile.

Familiari e amici della coppia hanno lanciato un appello internazionale via web, pubblicato da diversi siti russi, dalla rivista americana Alpinist.com e su vari gruppi di Facebook. Chiunque sia stato nella zona quest’autunno e li abbia incrociati, è pregato di contattare la famiglia e dare tutte le informazioni possibili.

L’ultimo contatto con Gorbatenkov e la Gutsalo risale al 27 settembre: con un sms dal loro satellitare, avevano comunicato di stare bene e di stare per iniziare la scalata alla parete nord della montagna, alta 6.500 metri circa, che sorge vicino al villaggio di Thame nella Valle del Khumbu. Dopodichè, il nulla.

Sulle prime, si è pensato ad un problema tecnico: dall’8 ottobre in avanti ci sono stati parecchi problemi sui voli di rientro da Lukla e gli amici hanno pensato che questa fosse la causa del ritardo. Il silenzio prolungato però ha fatto temere l’incidente in parete, così dalla Russia è partita una squadra di ricerca incaricata di cercarli sulla montagna: è composta da 4 persone, due alpinisti russi, la sorella di Gorbatenkov e un altro alpinista russo che si è unito al gruppo a Lukla.

Alexey Gorbatenkov
Alexey Gorbatenkov (Photo courtesy Russianclimb.com)

Pochi giorni fa Valery Shamalo, componente della squadra, ha fatto sapere tramite Russianclimb che il sorvolo della

parete non ha dato alcun esito: lassù non sembravano esserci tracce dei due alpinisti. Ma le indagini condotte in paese sono tutt’altro che confortanti: i bagagli dei due dispersi, lasciati al villaggio prima di partire per la scalata, non sono mai stati ritirati. E i locali riferiscono di parecchie valanghe cadute all’inizio di ottobre sulla montagna.

Mentre le ricerche in loco proseguono, chiunque abbia visto i due alpinisti o abbia notizie in proposito è pregato di contattare Mikhail Morozov, di cui riportiamo l’indirizzo email in calce.

Gorbatenkov, guida alpina, 32 anni, ha all’attivo diverse scalate tecniche sulle catene montuose russe e alcune esperienze in alta quota su montagne di settemila metri come Muztagh Ata, Lenin Peak, Khan-Tengri e Koskulak Peak. Era partito da Kathmandu per la valle del Khumbu il 16 settembre scorso, insieme alla Gutsalo.

Info: micla@yandex.ru

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *