• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Top News

Gran Paradiso, cordata in un crepaccio: morto un alpinista

Via Normale al Gran Paradiso
Via Normale al Gran Paradiso (Photo Luca Calzone courtesy Digilander.libero.it)

AOSTA — Grave incidente sulle pendici del Gran Paradiso, in Valle d’Aosta. Ieri mattina, due alpinisti francesi sono precipitati in un crepaccio mentre stavano salendo in vetta: uno è riuscito a risalire e ad allertare i soccorsi, mentre l’altro, purtroppo, è morto sul colpo. Il suo corpo, incastrato nel ghiaccio, non è ancora stato recuperato.

Secondo quanto riferito da Aosta Sera, i due compagni avevano lasciato il rifugio Chabod all’alba per salire in cima al Gran Paradiso. A quota 3.600, la tragedia: entrambi sono precipitati in un crepaccio che si è aperto sotto i loro piedi.

Il primo alpinisti è finito a 20 metri di profondità, una caduta che non gli ha lasciato scampo. Il secondo, fortunatamente, si è fermato pochi metri sotto la superficie del ghiacciaio. Seppur ferito, è riuscito a risalire il crepaccio e si è diretto verso il rifugio.

Pare che un gruppo di persone lo abbia trovato in stato confusionale sul ghiacciaio e da lì sia partito l’allarme al Soccorso alpino valdostano, intervenuto sul posto con due squadre. Mentre l’elicottero recuperava l’alpinista ferito e lo portava all’ospedale, altri soccorritori tentavano di recuperare il suo compagno dal fondo del crepaccio.

Purtroppo, sempre secondo quanto riferito dalla stampa valdostana, il corpo dell’alpinista era incastrato a testa in giù nel ghiaccio, semicoperto dalla neve, e il recupero non è stato possibile nemmeno dopo diverse ore di lavoro. I soccorritori ci riproveranno oggi.

Altre foto di L. Calzone http://digilander.libero.it/greatwall/

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *