• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Top News

Aprica, il rifugio Valtellina distrutto da un incendio

Fiamme al Rifugio Valtellina
Fiamme al Rifugio Valtellina (Photo courtesy www.laprovinciadisondrio.it)

APRICA, Sondrio — Terribile dramma al Passo dell’Aprica. Il rifugio Valtellina, splendida e nuovissima struttura di legno che sorgeva in località Caregia del Palabione, a 1920 metri di quota, è stato distrutto domenica notte da un enorme incendio. “I danni sono gravissimi – riferisce Dino Negri del Direttivo Cai Aprica -. In queste prime ore non è assolutamente possibile fare congetture”.

Le fiamme sono state avvistate domenica sera da alcune persone che abitano al Dosso, frazione dell’Aprica da cui si gode una buona vista sul Palabione. Qualcuno ha chiamato i vigili del fuoco, pensando però ad un semplice incendio nei boschi che circondano le piste.

L’allarme generale è partito verso le 20.30, quando i volontari dell’Aprica si sono resi conto che si trattava del rifugio. Sul posto sono arrivati a dar manforte i vigili del fuoco di Sondrio, Aprica e Grosotto, ma senza autobotti perchè il rifugio è raggiungibile soltanto con fuoristrada. Venti persone hanno lavorato tutta la notte per domare le fiamme, e tutta la mattina di ieri per mettere in sicurezza la struttura di cui purtroppo, rimane davvero poco.

Il rifugio Valtellina prima dell'incendio
Il rifugio Valtellina prima dell'incendio (Photo courtesy www.rifugiovaltellina.it)

Il primo piano, infatti, è stato quasi completamente distrutto dalle fiamme e il piano terra è inzuppato e rovinato dall’acqua usata per spegnerle. “In queste prime ore non è assolutamente possibile fare congetture – dice Dino Negri del direttivo Cai Aprica -. Il fatto è che i danni sono gravissimi e siamo tutti molto abbattuti da quanto è successo. Ma la vita continua e sono questi i momenti in cui bisogna essere calmi, raccogliere le forze per continuare e dimostrare che anche un incendio non basta a fermare un’opera che consideriamo importante per Aprica”.

Gli inquirenti sembrano escludere l’ipotesi del dolo, ma le indagini sono ancora in corso. Secondo quanto riferito dal Comando dei vigili del fuoco di Sondrio, le fiamme sarebbero partite dal locale cucina, forse dalla canna fumaria, e poi si sarebbero alzate con facilità al piano superiore fino al tetto, visto che la struttura era tutta di legno. Secondo quanto riferito dall’agenzia Agi News, i gestori avrebbero dichiarato di aver chiuso il rifugio, che in questi giorni era chiuso per manutenzione, attorno alle 17.30. Tutto sembrava a posto.

Il rifugio, di proprietà del Cai Aprica, era stato inaugurato il 16 agosto 2003 con un grande evento. Aveva 25 posti letto ed una splendida struttura di legno che lo rendeva ideale per  svariate attività  tra cui feste, incontri e perfino matrimoni. La sua posizione lo rendeva un ideale punto d’appoggio per le escursioni estive e per le discese invernali sulle piste dell’Aprica.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *