• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Esteri, Top News

Agguato in Afghanistan: morti 4 alpini

Gli alpini in azione
Gli alpini in azione
KABUL, Afghanistan — Quattro alpini italiani sono morti e un quinto è rimasto ferito nel corso di un’imboscata avvenuta questa mattina nella valle del Gullistan, in Afghanistan.

L’agguato, contro un’autocolonna di una sessantina mezzi militari italiani che stavano trasportando matariali per la costruzione di una nuova base nella provincia di Farah. per trasportare il materiale necessario per la costruzione di una base avanzata.

Il ministro della Difesa, Ignazio La Russa ha detto che il convoglio già stato attaccato senza conseguenze venerdì. Gli alpini morti stamattina sono il caporalmaggiore Gianmarco Manca, 32 anni, di Alghero (Sassari); il caporalmaggiore Marco Pedone, 23 anni di Gagliano del Capo (Lecce); il caporalmaggiore Sebastiano Ville, nato a Lentini (Siracusa) nel 1983; il caporalmaggiore Francesco Vannozzi, nato a Pisa nel 1984. Il militare ferito è invece Luca Cornacchia, 31 anni, originario di Pescina (L’Aquila). I militari erano di stanza al settimo reggimento alpini di Belluno, inquadrato nella brigata Julia.

Secondo la ricostruzione del generale Massimo Fogari, portavoce dello Stato maggiore della Difesa, erano a bordo di un blindato “Lince”. L’imboscata è stata compiuta facendo esplodere un ordigno improvvisato, a cui è seguito un attacco a colpi di armi da fuoco da parte di guerriglieri..

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. Se ogni giorno morisse un Italiano,sempre del sud e della Sardegna,alla fine saremmo senza volerlo indifferenti e assuefatti a queste morti orrende e questo francamente mi spaventa e mi indigna,perchè chi non ha un lavoro ,allettato dal guadagno è costretto a scommettere tra la vita e la morte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *