• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Eventi, Primo Piano

Val di Non, pronti per grande festa delle mele

Pomaria: mele e dolci
Pomaria: mele e dolci

SANZENO, Trento — Tutto pronto in Trentino per la settimana edizione di “Pomaria”, l’evento dedicato alla raccolta delle mele. Sabato 9 e domenica 10 ottobre la Valle di Non si mette a festa: nel Borgo rinascimentale di Cazes verranno esposti prodotti selezionati e rigorosamente locali, ovvero prodotti nell’arco di 20 chilometri. Ci saranno frutta rara, dolci e golosità, laboratori di slow food e antichi mestieri in mostra, con tanto di raccolta in diretta insieme ai “maestri raccoglitori”.

Protagoniste, come da tradizione, saranno naturalmente le mele della valle trentina, le prime in Europa ad ottenere il marchio D.O.P. Ci saranno tutte le varietà che fanno capo al consorzio Melinda, ma anche quelle antiche, rare, con nomi particolari e sapori che, nelle loro origini remote, sono un’autentica novità da riscoprire.

Mele di ieri e di oggi, belle, profumate e colorate. Ma di certo non solo fa guardare: i visitatori infatti potranno assaggiarle in tutte le “forme”, dal semplice frutto, alla marmellata, al succo da bere, al sidro, alle torte,  in primis ovviamente lo strudel.

Acconto ai quadri “viventi” delle mele esposte, tra le novità dell’edizione 2010, i visitatori si potranno dilettare con le opere del concorso d’arte estemporanea “Pom’Arte”, naturalmente, dedicato alle mele, che abbelliranno il centro di Casez.

Per i più volenterosi sono previste le lezioni dei “maestri raccoglitori” che spiegheranno, in un meleto lasciato a disposizione dei visitatori, i segreti della raccolta. Una volta riempita la propria cassa, i partecipanti potranno tenerla, e portarsi le croccanti golden delicious a casa loro. Per chi invece volesse dedicarsi all’attività culinaria, ci saranno le “lezioni di sapore”, ovvero le degustazioni di Slow Food. Seduti ai tavoli e sotto una guida Slow Food, proveranno a gustare formaggi, miele e quanto di meglio prodotto in Valle di Non.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *