• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Arrampicata sportiva, Primo Piano

Blamann, nuovo concatenamento in libera per Auer e Mayr

Blamann parete Nord
Blamann parete Nord
(Photo www.blixt.no)

TROMSØ, Norvegia — Si chiama Tingeling ed è il nuovo concatenamento aperto in libera nei giorni scorsi da Hansjörg Auer e Much Mayr sull’enorme monolito di granito Blamann, nell’isola di Kvaløya in Norvegia. I due giovani amici all’inizio di luglio hanno combinato due vie, “Bongo Bar” e “Atlantide”, per un totale di 400 metri con grado 7+.

Squadra che vince non si cambia. È quello che ha detto Auer tempo fa in una videointervista che ci ha rilasciato a Courmayeur rispetto all’amico Mayr, che il fortissimo climber austriaco ha definito il suo miglior compagno di cordata. E gli ultimi fatti gli hanno dato ragione.

Auer e Mayr infatti, hanno aperto “Tingeling” in libera sulla grande parete nord di Blamann all’inizio di luglio. Il concatenamento unisce “Bongo Bar”, una via di artificiale aperta nel 1990 lunga 400 metri, ad “Atlantis”, un percorso aperto dieci anni prima, sempre in artificiale e di pari lunghezza, che sale alla sinistra della prima.

I due climber, secondo Planetmountain che riferisce la notizia, hanno abbandonato “Bongo Bar” al terzo tiro strapiombante e con la roccia bagnata. A quel punto si sono spostati su “Atlantis”, dove hanno comunque trovato una via molto sporca e bagnata che ha costretto loro ad usare uno spit. Una scelta inevitabile quanto sofferta per Auer, passato alla storia per aver salito slegato alcune vie incredibilmente complesse come quella Attraverso il pesce e Tempi moderni.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *