• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Gallery, Multimedia, Primo Piano, Skyrunning

Giir di Mont, Burgada e la Roux da record. Ma il mondiale è azzurro

Carlo Bellati (Massimiliano M.)
Carlo Bellati (Photo Massimiliano Meroni)

PREMANA — Kiljan Jornet Burgada ha di nuovo battuto il record, seguito da un incalzante e velocissimo Marco De Gasperi. Ma il mondiale di skyrunning è tutto italiano. E’ stato un enorme successo il “Giir di Mont”, la celebre skymarathon che ieri ha richiamato tra gli alpeggi di Premana centinaia di corridori e di appassionati.

Erano 650 gli atleti al via, provenienti da 13 nazioni diverse. Tra tutti, ha avuto la meglio di nuovo Kilian Jornet, che ha chiuso il percorso di 32 chilometri e 2400 metri di dislivello in sole 3 ore, 1 minuto e 14 secondi: cinque minuti in meno dell’incredibile tempo stabilito lo scorso anno. Secondo, dopo un estenuante testa a testa, si è classificato il pluricampione Marco De Gasperi, a soli 3 minuti circa di distanza da Jornet, e terzo lo spagnolo Luis Alberto Hernando a 3 ore e 11 minuti.

Tra le donne, ha primeggiato di nuovo la francesina Laetitia Roux, anche lei da record con un tempo di 3 ore, 46 minuti e 40 secondi. Dietro di lei, la spagnola Mireia Mirò, a distanza di sette minuti, e l’italiana emanuela brizio, con 3 ore, 58 minuti e 19 secondi.

Entusiasta il pubblico, disseminato su tutto il percorso di gara, che ha atteso trepidante gli atleti partiti con una ventina di minuti di ritardo a causa dei giornalisti Rai. E grossa, come sempre, la partecipazione degli atleti premanesi alla gara che come sempre si sono distinti nei risultati. Da segnalare la prestazione di Carlo Bellati, primo premanese passato alla bocchetta di Larec, poi ritirato a Caprecolo per un infortunio alla caviglia.

“E’ stata probabilmente la miglior passerella di top skyrunners mai vista sul campo” commenta la Fsa. L’oro per nazioni dello Skyrunning World Championships, assegnato dal Giir di Mont in combinata col Vertical Kilometer di Canazei, è dell’Italia con 630 punti. L’argento è spagnolo con 612 punti e il bronzo francese con 358 punti.

Ecco una gallery di immagini scattate da Giuse Acquistapace e Massimiliano Meroni alla Bocchetta di Larec.

no images were found

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *