• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Valsugana, 15enne muore nel torrente

Veduta del torrente Maso
Torrente Maso

CARZANO, Trento — Tragedia in Valsugana lo scorso fine settimana. Un ragazzo di 15 anni è morto annegato nel torrente Maso dove stava pescando da solo. Incerte ancora le dinamiche dell’incidente, ma è probabile che sia scivolato sul greto del fiume e abbia battuto la testa, perdendo i sensi.

Il ragazzo, 15 anni residente a Carzano, in Valsugana, domenica mattina era uscito da solo di casa per andare a pescare nella zona di Sulizano, come era solito fare durante il weekend lungo le rive del torrente di casa. Il rio Maso infatti, scorre nelle vicinanze del paese, ed era quindi per lui un luogo conosciuto.

Ma qualcosa domenica è andato storto, anche se ancora le dinamiche dell’incidente rimangono oscure. Certo è che il padre, non vedendo tornare il figlio, è uscito a cercarlo, dapprima da solo, poi con parenti, poi con le forze dell’ordine. Alla fine il corpo senza vita del 15enne è stato trovato nelle acque del fiume, da cui era stato trascinato a valle per alcune centinaia di metri rispetto al luogo in cui stava pescando.

Il ragazzo sarebbe stato equipaggiato con tutto l’occorrente: una tuta mimetica e stivali in gomma alti per proteggersi dall’acqua. Secondo le prime ricostruzioni, è possibile che sia scivolato e caduto nel torrente, quindi avrebbe battuto la testa, come confermerebbe il segno di una botta, e avrebbe perso i sensi.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *