• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Shisha, Panzeri pronto per la cima

Mario Panzeri cammina verso lo Shisha Pangma
Mario Panzeri verso lo Shisha Pangma (Photo M. Panzeri)

LHASA, Tibet — “Abbiamo montato ieri campo 2 a 6.700 metri. Siamo pronti per la cima: deve soltanto calare il vento”. Non vede l’ora di partire Mario Panzeri, che da due settimane si trova al campo base dello Shisha Pangma, 8.027 metri, in Tibet, ed è già pronto a tentare la vetta con i compagni.

Panzeri è deciso a chiudere i conti con lo Shisha, che ha già tentato 3 volte e dovrebbe diventare il suo 11esimo ottomila. “Ieri siamo saliti a campo 2 – racconta Panzeri -. Abbiamo dormito a 6.700 metri e siamo tornati al base. Alla prima finestra di bel tempo tenteremo la cima”.

Di già? “Siamo svelti noi! – ride l’alpinista -. Il problema è che fa freddo, si gela. Nessuno è ancora salito oltre campo 2 e tante volte al pomeriggio sale un vento gelido che anche al campo base ci costringe a barricarci in tenda. Il nostro meteorologo Vitor prevede vento forte fino al 3 maggio. Dopodichè dovremmo avere la possibilità di salire”.

Secondo quanto riferito dall’alpinista, il campo base dello Shisha questa primavera è pressochè deserto. “Non c’è molta gente al campo base – dice – tre o quattro spedizioni al massimo e nessuna commerciale. Ieri è arrivata Edurne con la spedizione di Al Filo, adesso Michele Compagnoni e Alberto Magliano sono andati a trovarla. Domani mangeremo tutti insieme”.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *