• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Itinerari

La Valcuvia in mountain bike

immagine generica

Trenta chilometri di meraviglie tra il Lago Ceresio e il Lago Maggiore, da godersi pedalando tra boschi e sentieri panoramici. Cari lettori, oggi vogliamo consigliarvi una splendida gita in mountain bike con diversi tratti divertenti e qualche punto impegnativo. Nel complesso, comunque, la gita è di difficoltà moderata.

La partenza dell’itinerario che vi consigliamo oggi è il paese di Lavena Ponte Tresa, in provincia di Como.  Lungo percorsi sterrati, ciclabili e tratti di strada si raggiunge Cittiglio attraversando l’intera Valcuvia, percorrendo in totale 29.7 chilometri e visitando  punti panoramici e meraviglie storiche. 

Da Ponte Tresa, percorrendo il lungolago verso Cadegliano Viconago, si raggiunge l’innesto del sedime ferroviario. Sulla SS 233 si continua in direzione Valganna raggiungendo la località Maglio di Ghirla.

Qui consigliamo una prima tappa per ammirare lo spettacolare laghetto di Ghirla, incastonato tra le montagne della Valganna e circondato da canne e ninfee. Dal lago si può arrivare a Ganna, dove gli appassionati di cultura possono ammirare la Badia di San Gemolo, monastero risalente all’XI secolo.

Da Maglio di Ghirla, il percorso in bicicletta prosegue verso Cunardo. Altra tappa consigliata Ponte Nativo, dove si può visitare l’Orrido di Cunardo. Più avanti si arriva a Cassano Valcuvia, dove si imbocca il sentiero che porta alla chiesa di san Giuseppe, presso la quale si possono ammirare i resti della storica Linea Cadorna.

La gita in mtb prosegue poi verso Rancio Valcuvia, dove si può deviare verso Brinzio per visitare il laghetto e il parco regionale del Campo dei Fiori. Dopo Rancio si arriva a Cuvio, Azzio e Casalzuigno, dove c’è la celebre Villa della Porta Bozzolo, spettacolare dimora nobiliare cinquecentesca.

Il percorso si chiude, dopo Brenta, presso la stazione delle Ferrovie Nord di Cittiglio, dove parte un sentiero che porta alle bellissime cascate, raggiungibili in poche decine di minuti di cammino.

 

Sara Sottocornola

 

 

 

 

 

documentprint mail-to

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.