• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Libri

Tibet, quando una donna entra nella storia

immagine generica

E’ la storia della più famosa dinastia femminile tibetana. Tutto cominciò nel lontano del XV secolo, quando una principessa, Chokyi Dronma, fu riconosciuta dai maestri spirituali dell’epoca come la reincarnazione di un’antica divinità tantrica. Da allora la sua vita cambiò radicalmente, e dopo di lei generazioni di donne seguirono la sua stessa sorte. Un affascinante viaggio nella storia per capire le tradizioni della società tibetana, a partire dalle loro origini.

Nel XV secolo il maestro spirituale di corte riconobbe nella principessa Chokyi Dronma l’incarnazione dell’antica divinità tantrica Vajravarahi, conosciuta in Tibet come Dorje Phagmo. Per la giovane donna fu una rivoluzione, uno socnvolgimento totale.

Dopo un travagliato e sofferto percorso personale, Chokyi Dronma decise di rinunciare al titolo di principessa: si fece monaca e, dopo alcuni divenne la consorte tantrica di tre importanti maestri spirituali della sua epoca.

Dopo la sua morte i maestri e le discepole di Chokyi Dronma riconobbero in un’altra giovane ragazza la sua reincarnazione. Fu la prima di una lunga, potente e influente stirpe femminile, che va avanti ancora ai tempi nostri. Oggi, la ventesima Samding Dorje Phagmo dirige il monastero Samding ed è un membro dell’alto governo nella regione autonoma del Tibet.

Hildegard Diemberger, antropologa, autrice del libro e ricercatrice del Comitato Ev-K2-Cnr, costruisce il suo libro intorno alla preziosa traduzione della prima biografia di Chokyi Dronma, registrata dalle sue discepole alla vigilia della sua morte. Il racconto è di straordinario interesse perchè spiega come Chokyi Dronma divenne tanto venerata, al punto di essere ufficialmente riconosciuta come una delle due principali eredi spirituali del suo più alto maestro.

La Diemberger offre numerosi argomenti teorici sull’importanza delle reincarnazione nella società e nella religione tibetana, sul ruolo delle biografie nello stabilire un lignaggio, e sulla necessità per i maestri religiosi di navigare completamente la rete dei patronati politici ed economici. La studiosa mette in evidenza poi come l’innovazione culturale e sociale sia fortemente legata alla ripresa dell’antica civilizzazione buddista, e al ruolo delle donne nella religione.

I primi quattro capitoli sono d’introduzione e di ambientazione, e precedono la biografia. Gli ultimi quattro invece discutono del fondamento del lignaggio di reincarnazione e il ruolo dell’attuale incarnazione sotto il peculiare e contraddittorio regime comunista.

Il libro è davvero un documento interessante, sia che ci si appassioni con spirito romanzesco, sia che lo si studi come saggio storico e antropologico. L’autrice riflette sui temi del genere, della scrittura e del potere, e collega efficacemente le tematiche dell’antico Tibet alle teorie contemporanee di antropologia, storia e letteratura.

                   

 

Titolo: Quando una donna diventa una dinastia religiosa: la Samding Dorje Phagmo del Tibet
Autore: Hildegard Diemberger
Casa editrice: Columbia University Press
Pp. 416
Prezzo: 49,50 dollari americani
Lingua: inglese

                                                                    

Valentina d’Angella

documentprint mail-to
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *