• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Senza categoria

Ciao Massimo

25-02-2005 – Caro Massimo che  è successo?  Come è potuto accadere? E’ rabbia la mia,  ancora una volta soffocata , compressa in un grumo di dolore in fondo all’anima.


"Caro Massimo che  è successo?  Come è potuto accadere?
E’ rabbia la mia,  ancora una volta soffocata , compressa in un grumo di dolore in fondo all’anima. Il più giovane dei ragazzi del K2,  quello un po’ serio e un po’ sfottente, quello che non si alza presto al mattino ma che è pronto a seguire il suo compagno Alex a qualsiasi ora, quello che sembra un ragazzo normale di 23 anni e un po’ intimorito  di fronte al K2, quello che  lo vedi e ti fa tenerezza  pur sapendo  che è  un arrampicatore eccezionale; quel ragazzo se n’è andato, travolto da una candela enorme di ghiaccio, vittima di una tentazione estetica micidiale.
Lo so, hai ragione , non potevi farne a meno.
Caro Massimo mi sarebbe piaciuto, quest’estate venire con voi, banda di “ragazzotti

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *