• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Everest: spogliarello in alta quota

immagine

KATHMANDU, Nepal — La notizia è di qualche giorno fa. Ma è talmente singolare da essere riportata lo stesso. Uno sherpa nepalese avrebbe improvvisato uno spogliarello in cima all’Everest, rimanendo nudo per tre minuti nel punto più alto della Terra.

Immaginate il freddo alle pudenda. La cosa si sarebbe risolta con una gelata da brivido. Se non fosse che l’audacia del temerario non è piaciuta alla presidenza della Nepal Mountaineering Association. Che in men che non si dica ha invitato il governo a prendere provvedimenti contro la guida alpina. Non tanto per la gelida bravata in se stessa, quanto perchè la montagna è considerata dai buddisti nepalesi come un Dio.
 
A dare per primo la notizia della stravagante impresa è stato l’Himalayan Times. Se la vicenda fosse confermata, saremmo dinnanzi al più alto spogliarello di tutti i tempi. Per ora non è giunta alcuna conferma. Ma la questione potrebbe scatenare ripercusisoni a non finire. "Perchè Sagartmatha, il nome nepalese dell’Everest, è la madre di Dio" ha detto il veterano sherpa Ang Tshering.
 
Intanto gli organizzatori del "sacrilegio" in alta quota avrebbero dichiarato al giornale che hanno intenzione di far inserire il record nel "Guinnes dei primati".  
 
 
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *