• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Gasherbrum IV: Parnell sfida la parete Ovest

immagine

LECCO — E’ una parete impressionate, posta su una montagna difficile e ribelle, che nella sua vita ha concesso l’onore della cima soltanto a quattro cordate. La Ovest del Gasherbrum IV, tre chilometri completamente verticali di roccia e ghiaccio che sfiorano quota ottomila, è nel mirino di Ian Parnell.

 
Solo una volta qualcuno si azzardò a scalare quella parete. Fu nel 1985, quando l’alpinista austriaco Robert Schauer e il suo compagno di cordata polacco Vojtek Kurtyka aprirono una via compiendo un vero capolavoro dello stile alpino, senza però riuscire a toccare la cima (7.825 m). Nella loro memoria, questa parete è rimasta impressa come “regno della morte”.
 
Oggi Parnell vuole riprovare ad entrarci, e soprattutto ad uscirne vittorioso. La spedizione, leggera e condotta in puro stile alpino, partirà a breve e durerà 10 settimane. Vi parteciperanno l’inglese Kenton Cool e lo statunitense John Varco, due vecchi compagni di cordata con i quali Parnell ha già scalato, tre anni fa, l’Annapurna III.
 
Il Gasherbrum IV è la 17esima montagna più alta della terra e si trova in Karakorum, alla sommità nordorientale del ghiacciaio del Baltoro. Venne scalato per la prima volta nel 1958 da due italiani: Carlo Mauri e Walter Bonatti, che per arrivare in cima percorsero la cresta Nord-Est.
 
Sara Sottocornola
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *