• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità

Aosta: arriva la Festa nazionale del pane

immagine

AOSTA — Per il quarto anno, i fornai di tutta Italia apriranno le porte dei loro panifici per la Festa nazionale del pane. La festa, che nei tre anni scorsi ha riscosso un notevole successo, punta a promuovere il pane come base di una sana alimentazione.

Quest’anno la manifestazione indetta dalla Federazione italiana panificatori – con il patrocinio del Senato della Repubblica e della Presidenza del Consiglio – è dedicata idealmente alle donne e ha come "social sponsor" la Lega del Filo d’Oro.
 
Numerose le iniziative organizzate. L’Associazione panificatori di Aosta, per esempio, organizza “Pane in piazza”, dal 23 al 26 maggio dalle 9 alle 19, con stand in piazza Emil Chanaux nei quali sarà operativo un impianto che mostrerà la lavorazione del pane dalle materie prime al prodotto finito.
 
Per rivalutare la tradizione valdostana, sono previste degustazioni di vari tipi di pane locale tra cui quello integrale con uvetta, castagne, fichi ed altri tipi di frutta, nonché baguette e dolci della zona.
 
Ci saranno, fra le altre cose, anche visite guidate per gli studenti delle scuole. "Nel nostro Paese – ha detto il presidente della Federazione, Edvino Jerian – per l’87 per cento di bambini e adolescenti il consumo di pane è un’abitudine quotidiana”.
 
“Da qui – prosegue Jerian – la nostra richiesta di un nuovo quadro legislativo che renda obbligatorie indicazioni più precise sull’origine e sulle modalità di preparazione del pane e che riservi la denominazione di panificio all’azienda che produce il pane dall’inizio alla fine, affinché il consumatore sappia se sta acquistando un prodotto fresco da colui che lo produce o un prodotto conservato da un commerciante che si limita a cuocerlo”.
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *