• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo

 

Il 2019 è stato dichiarato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali anno dello slow tourism, un’esperienza di viaggio al contempo classica e innovativaattraverso i percorsi storici, i cammini, le ciclovie, gli itinerari panoramici e quelli culturali: si tratta di tornare a promuovere concretamente i territori, le loro peculiarità storiche, le loro attrattive naturali più autentiche. Un modo di viaggiare che richiede un tipo diverso di mobilità, che presti particolare attenzione alla sostenibilità.

Il Gruppo FNM e Montagna.tv insieme promuoveranno il turismo lento legato alla montagna raccontando e passeggiando tra le località montane più suggestive.
 
Foto @ Di Paolobordoni – commons.wikimedia

 

Sondrio, una perla alpina tra le montagne ed i vigneti

Sondrio, centro della Valtellina e porta d’accesso della Valmalenco, è racchiusa tra le montagne e i vigneti terrazzati. Raggiungerla è facilissimo grazie alla rete ferroviariache la collega ogni giorno con numerosi treni da Milano (una piccola dritta: sedetevi sul lato sinistro del treno, così potrete ammirare durante il viaggio il bellissimo Lago di Como).

Una volta arrivati, consigliamo prima di tutto di visitare il centro storico, dove poter ammirare gli antichi palazzi delle famiglie nobili valtellinesi e il Castel Masegra, costruito nel 1048 e oggi la sede delle Guide Alpine della Lombardia, che è raggiungibile facendo una bella passeggiata nel quartiere storico di Scarpatetti. Poco più in alto, domina il versante terrazzato, il convento di San Lorenzo, riconvertito da castello in monastero verso la fine dell’XI secolo. Il Teatro Sociale, costruito tra il 1820 e il 1824 e da poco restaurato, ospita ogni anno il Sondrio Festival, la rassegna internazionale dedicata ai documentari naturalistici realizzati nei parchi naturali e aree protette di tutto il mondo.

Girare per la città è molto facile e, se non si vuole camminare, la scelta migliore è optare per una biciclettagrazie al servizio Valtellina Rent a Bike. Da Sondrio partono inoltre diversi itinerari dedicati ai ciclisti: il Sentiero Valtellina che corre lungo l’Adda; il Sentiero Rusca, che raggiunge il Passo del Muretto (2562 m); la Via dei terrazzamenti che, immersa nei vigneti del versante retico, arriva fino a Tirano.

Molti dei paesini attorno a Sondrio meritano una visita, magari sfruttando il servizio di car-sharing elettrico di FNM E-Vaiper spostarsi in totale rispetto della natura. In inverno vale una tappa Chiesa in Valmalenco, distante solo 15 km, che una delle principali località sciistiche della Valtellina.

Tante sono le attività outdoor praticabili come l’equitazione nei maneggi lungo il Sentiero Valtellina o il rafting sull’Adda. A pochi passi da Sondrio, immerso nel verde, c’è anche un allevamento di Alpaca che propone trekking e tante attività dedicate anche ai bambini.  

Ultimo consiglio: una pausa a mangiare la bresaola e i pizzoccheri, magari a Teglio dove sono nati, bevendo un buon vino eroico valtellinese è un’esperienza irrinunciabile.

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.