• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità

Appennino: ritrovato escursionista disperso da gennaio

immagine PISTOIA — Era disperso dal 22 gennaio. Ma solo sabato mattina i volontari del soccorso alpino di Pistoia  hanno ritrovato il cadavere di Giovanni Mangiantini, scomparso quattro mesi fa durante un’escursione sull’Appennino Tosco-Emiliano.

Il corpo del 59enne pistoiese giaceva in fondo a un canalone alle pendici dell’Uccelliera, sul versante emiliano. Il cadavere si trovava all’interno di una faggeta, a quota 1400 metri.
I soccorritori lo hanno individuato dopo lo scioglimento della neve che lo ricopriva. Si ipotizza infatti che il Mangiantini, sopravvissuto a una prima slavina, dopo la quale aveva telefonato ai famigliari per tranquillizzarli, fosse stato travolto da una seconda valanga. Questa volta fatale.
 
Francesca Nava 
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *