• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cultura

Trentofilmfestival: vince “Conflict Tiger

immagine

TRENTO — Il film “Conflict Tiger” diretto dal regista Sasha Snow ha vinto il 54esimo Trentofilmfestival. La pellicola si è aggiudicata il Gran Premio “Citta di Trento” – Genziana d’oro e i 5000 euro per il miglior film.

Il film è un lavoro ambientato nel clima quasi insostenibile della Siberia, girato a quasi 50 gradi sottozero. Protagonista l’eterna lotta fra un uomo e una tigre, che trasmette allo spettatore l’asprezza delle situazioni. “Il film – si legge nella motivazione della giuria – senza alcuna intenzione, ma in maniera molto efficace fa dei paralleli tra tutti gli uomini che affrontano la paura estrema mentre si trovano completamente da soli nella natura". "Il vero carattere di un individuo che affronta da solo il potere di una forza naturale dominante si scopre quando la sua vita è in equilibrio. Solo considerando questo aspetto e il momento in cui si prende la decisione se andare avanti o tornare indietro, capiamo la somiglianza tra il cacciatore e l’alpinista o chiunque accetti di correre questo rischio”.
L’altro prestigioso premio del Festival,  il Premio Città di Bolzano per il miglior film sullo sport alpino, l’esplorazione o l’avventura, è andato al film “Jenseits von Samarkand” di Thomas Wartmann e Lisa Eder. Il film è il monologo di una giovane donna uzbeka. Dai suoi occhi, lo spettatore scopre la vita della comunità montana dell’Uzbekistan.

Nella foto, il direttore artistico Maurizio Nichetti

Elisa Lonini
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *