• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cultura

Gism, dalla penna alla tastiera

immagine

MILANO — Per chi ama scrivere, carta e penna rimarranno per sempre idoli insostituibili. Ma il richiamo delle nuove tecnologie oggi è irresistibile. Tanto che anche il Gruppo italiano scrittori di montagna (Gism) si è lasciato sedurre da internet. Dopo settantasette anni di fedeltà alla vecchia maniera, ha deciso di affidarsi alla rete attraverso un proprio sito.

Il Gism vanta fra i suoi fondatori alcuni nomi che hanno fatto la storia della letteratura di montagna. Il poeta del Cervino Guido Rey, Ugo De Amicis (figlio del famoso Edmondo), Luigi di Savoia (il duca degli Abruzzi) e il celeberrimo Dino Buzzati.
Il Gism nacque nel 1929 con la precisa volontà di reagire al trasferimento a Roma del Club alpino italiano. La volontà del gruppo era quella di andare contro la pratica di un alpinismo inteso come sport acrobatico, riportando alla luce, nei loro scritti, gli ideali dei pionieri della scalata.
 
Elisa Lonini
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *