• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Sci

Trofeo Parravicini, vincono Brunod e Reichegger

immagine VALLE BREMBANA, Bergamo — Dennis Brunod e Manfred Reichegger si sono aggiudicati la 57esima edizione del trofeo Parravicini, una delle manifestazioni più impegnative dello scialpinismo, valida come ultima prova di Coppa Italia.

La coppia di atleti del CS Esercito ha migliorato il secondo posto ottenuto nella passata edizione, fissando un nuovo record di percorrenza. Sono infatti riusciti a portare a termine il tracciato di 17 chilometri con un tempo finale di 2 ore 11 minuti 14 secondi.
Degno di nota anche il secondo posto di Guido Giacomelli e Daniele Pedrini. Il duo dello Sci Club Alta Valtellina ha infatti subito uno scarto di poco inferiore ai due minuti. Nulla, se si pensa che la sera precedente Giacomelli aveva portato a termine, vincendola, la massacrante Patrouille des Glaciers, in Svizzera. Terzo posto invece per un’altra squadra del CS Esercito, Davide Spini e Denis Trento.
Tra le donne, vittoria di Roberta Secco e Orietta Calliari del Brenta Team, che hanno approfittato del ritiro forzato di Silvia Caminetti e Fabienne Chanoine, dovuto a un problema tecnico.
La storica competizione di scialpinismo ha attirato come ogni anno un’ampia cornice di pubblico, che si è riversato sulle vette del tracciato per tifare gli atleti impegnati nella prova. Soddisfatto lo Sci CAI di Bergamo, che ha organizzato la manifestazione.
Classifica maschile:
1. BRUNOD Dennis, REICHEGGER Manfred (C.S. Esercito): 2.11.14
2. GIACOMELLI Guido, PEDRINI Daniele (Sci Club Alta Valtellina): 2.16.01
3. SPINI Davide, TRENTO Denis (C.S. Esercito): 2.18.50
4. RIZ Martin, EYDALLIN Matteo (Ski Team Fassa): 2.24.10
5. ANTIGA Ivan, PANCHERI Marco (Brenta Team): 2.25.27
Classifica femminile:
1. CALLIARI Orietta, SECCO Roberta (Brenta Team): 3.26.13
2. WEGHER Maddalena, SEPPI Petra (Brenta team): 3.54.29
3. BIANCHI Adriana, GHIGO Giorgia (U.S.San Pellegrino): 4.42.28
 
Francesca Nava
 
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *