• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Fuga da Zermatt: ponte aereo ed una trincea nella neve per liberare 13mila turisti bloccati

Così come accaduto a Cervinia nei giorni scorsi, anche a Zermatt, in Svizzera, la quantità di neve caduta  ha creato diversi disagi alla mobilità. 

Le immagini che potete vedere nel video mostrano l’enorme quantità di neve caduta e la difficoltà di creare una vera e propria trincea (che arriva ad essere alta 7 metri) per liberare, un minimo, l’unica strada d’accesso a Zermatt. Prima dell’arrivo dei soccorsi 400 persone sono riusciti a “fuggire” dal paese pagando privatamente un elicottero che li riportasse a valle. Costo del trasporto? 200 franchi a testa (circa 170 euro). 

 

Video da @La Stampa

Articolo precedenteArticolo successivo

2 Comments

  1. Ma gli svizzeri non sono così provinciali ,nell’offerta turistica se hai solo 100 Fs.ch in tasca ti viene dato lo standard da 100 franchi se hai 200 franchi hai service da 200 e così via l’organizzazione c’è ed è efficiente per tutti.. poi nessuno si scandalizza delle diversità economiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *