• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Primo Piano

Invernale all’Everest – Alex Txikon: “Oggi un giorno che vorremmo davvero dimenticare”

Per la spedizione invernale all’Everest ieri doveva essere un giorno di festa con la Puja, rito buddista in cui si chiede alla montagna, “Dea madre”, la sua protezione attraverso preghiere ed offerte. Solo dopo questa celebrazione è possibile salire sulla montagna.

Purtroppo alcuni imprevisti hanno rovinato la giornata, tanto da far scrivere all’alpinista basco: “Oggi è un giorno che vorremmo davvero dimenticare”.

Nauam, il coordinatore del campo base, al quale Txikon si è detto molto affezionato, è caduto provocandosi una ferita aperta che non smetteva di sanguinare. Si è quindi reso necessario chiamare l’elisoccorso per evacuare l’uomo dal campo base e trasportarlo al più presto in ospedale. Fortunatamente pare non sia nulla di grave e che le condizioni siano in miglioramento.

A scoraggiare ulteriormente l’alpinista è il meteo: alle piacevoli giornate soleggiate che hanno accompagnato la carovana durante il trekking, una volta arrivati al base si è sostituito il vento forte ed incessante. “Sembra che quest’anno il vento soffierà parecchio forte” dice Txikon. Speriamo che la situazione possa migliorare nei prossimi giorni.

La puja è stata quindi rimandata a lunedì e questo weekend sarà dedicato a lavorare al campo base.

Le spedizioni invernali non sono facili, Txikon lo sa bene, speriamo solo che l’umore del gruppo, nonostante gli imprevisti che paiono averlo leggermente acciaccato, possa tornare alto.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.