• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Forcella Longeres, estratti da valanga due ciaspolatori. L’appello del CNSAS: dotatevi di pala, sonda ed ARTVA

Foto di archivio @ CNSAS Veneto

Attorno alle 15.20 il 118 è stato allertato da due persone che erano state coinvolte da una valanga, mentre con le ciaspole ai piedi stavano seguendo il sentiero numero 101, il percorso estivo che dal Rifugio Auronzo, sotto le Tre Cime di Lavaredo, ad Auronzo di Cadore, porta al casello del pedaggio.

Individuati sotto Forcella Longeres dal Pelikan di Bressanone, i due, impauriti, ma incolumi, sono stati aiutati a liberarsi, poiché erano sprovvisti di pala (oltre che di sonda e Artva) ed erano coperti dalla neve per tre quarti. Recuperati dall’eliambulanza, sono stati trasportati alla macchina.

Ricordandovi che a seguito delle copiose nevicate il rischio valanghe in questi giorni è di grado 3, marcato, il CNSAS invita pertanto, qualsiasi escursione intendiate affrontare, anche le gite considerate più semplici, a dotarsi dei dispositivi di autosoccorso, Artva, pala e sonda, fondamentali per portare i primi soccorsi a voi stessi o a chiunque altro rimanga sommerso dalla neve. 

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. I Ciaspolatori dotati di ARTVA, PALA e Sonda sono forse l’1% del totale, chi ha causato il boom di vendita cisapole negli ultimi anni pubblicizzando, giustamente, un’attività bellissima nella natura si è dimenticato di dire che l’inverno porta rischi aggiuntivi all’estate…che i sentieri estivi non corrispondono a quelli invernali…ma soprattutto sarebbe ora che dispositivi dal valore tecnologico di una manciata di Euro venissero venduti per tali e non a peso d’oro!!! si pagano Smartphone con il potere di calcolo di un PC 60-70€ e una radio monofrequenza (ARTVA) 300€!!! è ridicolo….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *