• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Curiosità, Primo Piano, Turismo

Uffa, blogger a 4 zampe

“Ciao, io sono Uffa e sono un cane a cui piace fare il cane”. Si presenta così il Border Collie che ormai spopola sul web grazie al suo blog a quattro zampe Dogs on Tour. Un piccolo portale, un bacile di informazioni per gli amanti del cammino, con i fedeli amici a quattro zampe. Un’idea innovativa, volendo.

Uffa e Marcello

Un blog a misura di cane, scritto da un cane grazie all’aiuto del suo fedele amico dal pollice opponibile Marcello che ci racconta il loro incontro. “L’ho trovata per caso, di ritorno da un’escursione in Val Pellice”. Era scappata da un allevamento “gliel’ho allora riportata ma, mi han proposto di tenerla. Ormai, della cucciolata, rimanevano solo lei e la sorella”. Così quel cucciolo diventò Uffa, “sarebbe dovuto essere un pastore australiano ma crescendo notavo che assomigliava sempre più ad un Border Collie”. Un cane molto impegnativo e pieno di energie, “perfetto per andare in montagna”. 

Da quell’incontro sono ormai passati tre anni. Tre anni fatti di un legame intenso e tre anni di camminate a sei zampe. “Anche escursioni lunghe e difficoltose, con cui ho imparato a vedere la montagna con occhi nuovi”, con quelli di Uffa che, ci racconta il blog, vede a colori. In particolar modo il bianco, il blu e il giallo. Gli altri colori sono sfumature di questi tre, precisa ancora l’autore del sito che ha iniziato a raccontare sul web le sue escursione per “poter essere d’aiuto ad altri amanti della montagna e degli animali. “Spesso non si sa bene cosa fare quando si va in montagna con il cane. Alcune volte avessi saputo che era ben accetto me lo sarei portato mentre magari avrei evitato altri posti in cui l’accoglienza era meno calorosa”.

Tutte informazioni preziose quando ci si vuole avventurare nel territorio montano con il proprio animale, ma anche dati tecnici sull’escursione (valutata in una scala canina di difficoltà da una a tre zampe). Sui tratti in cui prestare attenzione, sui passaggi più delicati, sulla presenza o meno di acqua e ancora sulla possibilità di incontrare cani pastore “che fanno il loro lavoro, ma con cui ci possono sempre essere problemi”. Insomma questo Dogs on Tour doveva diventare, ed è diventato, un punto di riferimento per chi volesse vivere la montagna in compagnia del suo fidato amico a quattro zampe. Una piazza, ricca di informazioni, aperta ai contributi di tutti spiega Marcello. “Adesso ci stanno arrivando molti tour esterni. Ne abbiamo alcuni dall’Isola d’Elba, grazie ad una ragazza che si è innamorata del progetto e poi uno dal lago di Como e ancora un racconto dal Sentiero degli Dei”. Una mole di materiale che sta iniziando a rendere impegnativa la gestione del sito, ma che lentamente lo sta riempiendo di contenuti originali ed apprezzati. “Lentamente” conclude Marcello “si sta concretizzando il sogno di trasformare una passione in un servizio a quante più persone vogliono approcciarsi al mono della montagna con il proprio cane”.

 

 

 

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

Rispondi a chiara Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.