• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Cronaca, Primo Piano

Uccide e cucina un puma, posta le immagini su Facebook: ricoperto di critiche

Foto @Facebook Steve Ecklund

Sotto Natale sul web hanno molto successo i video che consigliano cosa e come cucinare per il cenone. Avrà pensato a questo il conduttore televisivo canadese Steve Ecklund quando ha avuto la malaugurata idea di uccidere un puma e poi cucinarlo, condividendo il tutto su Facebook. 

Il conduttore ha abbattuto l’animale durante una battuta di caccia, che da dicembre a febbraio è legale in Canada. Su Facebook poi Ecklund ha postato una foto della carne cotta in padella, accompagnando la scritta: “Dalla terra alla tavola nello stesso giorno”. 

Sul web è stato ricoperto di critiche e insulti, tra questi è intervenuta anche la ex first lady canadese Laureen Harper che in un tweet ha scritto: “Che impresa disgustosa inseguire un puma con i cani finché questi non sono esausti, poi abbattere l’animale che è messo alle strette, spaventato e stanco… chi fa una cosa del genere deve senza dubbio compensare qualcosa di grave, probabilmente la mancanza di virilità”.

 

 

 

Articolo precedenteArticolo successivo

3 Comments

  1. leggere di Lussu “Un anno sull’altipiano”
    I cecchini Italiani , dopo aver eliminato una pattuglia Austriaca, si accorgono di due scoiattoli indifferenti alle vicende umane che si rincorrono festosi tra i rami di un pino.
    Chiedono al comandante: “Li dobbiamo abbattere? ”
    ” Perche’ mai , sono cosi’ carini?”

    1. Certamente albert, noi italiani eravamo e siamo tutti cattivoni, mentre gli austroungarici dei veri gentlemen. Stai sereno albert e buon natale.

  2. Letteralmente la signora ha scritto “must be compensating for something, small penis probably”.
    Noto che la dialettica delle persone pubbliche non è scaduta solo nella nostra penisola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.