• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Natura, Top News

Isola di Baffin: ecco come l’orso polare si estingue – Il video della National Geographic

Frame dal video @National Geographic

Il fotografo Paul Nicklen per la National Geographic e gli operatori del gruppo Sea Legacy sono arrivati all’isola di Baffin a tarda estate di quest’anno. Paul Nicklen, che conosce gli orsi polari da quando era un bambino e ne ha visti più di 3.000 allo stato brado, dice di non aver mai visto uno spettacolo così desolante. Moltissimi infatti erano gli orsi polari che stavano morendo di fame. 

Il video è una prova, straziante, di questa lenta agonia dell’orso polare che va verso l’estinzione. Lo scioglimento dei ghiacci ha stravolto l’habitat dell’orso che non sa più dove cercare cibo. Paul Nicklen ha commentato: “Eravamo lì, piangendo, filmando, con le lacrime che ci scorrevano sulle guance. Non potevamo aiutarlo, non avevamo 200 kg di carne dietro e nemmeno dei tranquillanti per avvicinarlo”. E ha concluso: “Quando gli scienziati dicono che gli orsi polari si stanno estinguendo voglio che la gente realizzi in che modo ciò accade. Ecco com’è un orso polare che sta per morire”.

 

Fonte @National Geographic

Articolo precedenteArticolo successivo

3 Comments

  1. È stata dura guardare questo video, ma è la realtà in cui viviamo…
    Cerchiamo per lo meno di farlo girare condividendolo, nella speranza di rendere più gente consapevole del problema.

  2. Che dire 20 – 30 anni fa giravano meno notizie e foto e se ciò fosse avvenuto molte componenti a vario titolo del mondo si sarebbero mosse a parte l'(evoluzione della natura) seppur in negativo per i nostri standard..eppure oggi girano più informazioni -foto e commenti– ma resta un problema al di fuori del vetro in cui si manifesta .. è non è solo l’orso in questione .. ma anche un alpigiano.. un alluvione .. e via discorrendo .. tanto conoscere.. poca azione sensibile…poi vi sono i forum e le giornate a tema…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.