• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Eventi, Primo Piano

Sondrio Film Festival: anche il K2 ed il Pakistan tra i protagonisti per parlare di climate change

Sondrio capitale della comunicazione che riguarda i parchi e le aree naturali protette. Non solo a livello italiano, ma il respiro è sempre più internazionale, una kermesse ormai affermata.

Certo il cuore del Film Festival sono i film, le immagini e le emozioni che la natura  e gli uomini che la vivono in positivo, spesso invece con conseguenze negative, ci procurano. Ma anche i personaggi contano, gli esperti con le loro testimonianze

Si comincia oggi, giovedì, come la scorsa settimana. Alle 17 al Teatro Sociale si terrà una tavola rotonda promossa dalla Comunità montana di Sondrio sul Contratto di fiume dell’alto bacino dell’Adda. Alle 18, invece, sempre al Sociale, verranno proiettati tre filmati realizzati dagli studenti dei licei scientifici valtellinesi. Il sipario si alzerà alle 20.45, sempre con ingresso gratuito e aperto a tutti: i film in concorso sono  “L’odissea dei lupi solitari” di Volker Schmidt-Sondermann, “Serere” di Victoria Stanley e Matt Jarvis e Isar, “l’ultimo fiume selvaggio” di Jürgen Eichinger. Ospite d’eccezione, l’alpinista e guida alpina Patrick Gabarrou, “il Gab”, uno dei più forti scalatori francesi degli anni ottanta e novanta, che oltre a un’infinità di nuove salite vanta una grande sensibilità.

Venerdì, alle 20,45 la serata vedrà ospiti il glaciologo Claudio Smiraglia, l’alpinista Agostino Da Polenza ed il geologo Riccardo Scotti, che discuteranno uno dei temi chiave di Sondrio Festival 2017: il dibattito “Dal K2 alla Valtellina: nuovi climi, nuove montagne” sarà una riflessione sui cambiamenti climatici e sul loro impatto sugli ambienti d’alta quota che anticiperà il convegno scientifico in programma per sabato mattina, sempre al Teatro Sociale, con scienziati, guide alpine, scalatori, rifugisti, gestori delle aree protette. Per l’occasione saranno presenti a Sondrio quattro amici pakistani provenienti dal Gilgit Baltistan, tra loro il giovane e preparato Secretary Forest, Wildlife and Environment Mr. Haider Sajiad, che con gli italiani di EvK2CNR hanno creato attorno al K2 il più importante Parco Nazionale d’alta quota della regione: il CKNP.

Tre i documentari a chiudere la serata: “Figli di Enkai” di Nacho Ruiz Rizaldos, “Le Galapagos del Nord – Saint Kilda, un patrimonio che cambia” di Simon John Goodall e “Lemming, i piccoli giganti del Nord” di Zoltán Török.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *