• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
I nostri lettori, Itinerari, Primo Piano

I nostri lettori – Un’escursione nel Parco Nazionale del Gran Sasso aspettando la neve

Testo e foto di Luciano Pellegrini 

Domenica 12 novembre, una giornata calda, soleggiata e con poco vento, aspettando la neve prevista nei prossimi giorni, con amici del CAI di Guardiagrele CH e Lanciano CH, abbiamo scelto una escursione ad anello nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Siamo partiti da Vado di Focina (1383 m) e seguendo una carrareccia nella Piana del Voltigno, superato il Lago Sfondo (1364 m), il Colle della Biffa (1392 m), siamo arrivati a Fonte Aciprano (1452 m). Con una ripida salita raggiungiamo la parte alta di Vallestrina (1700 m) dove si apre un bel panorama sul Gran Sasso, Sirente, Velino, paesi e borghi come Rocca Calascio AQ.

Scegliamo il percorso di cresta per scendere nella lunga valle che sorveglia le rocce del Monte Meta (1784 m). Si abbandona la valle che prosegue al rifugio Ricotta (1517 m), a pochi metri della strada per Campo Imperatore, per proseguire verso il Malepasso (1500 m).

Da questo posto si può ammirare il più bel panorama sulla catena del Gran Sasso, la piana di Campo Imperatore, il Monte Bolza (1927 m). Un veloce riposo per mangiare il panino e si riprende il cammino sulla valle Caterina. Alla fine della valle (1350 m), ci affacciamo sul profondo Vallone d’ Angora.

A Vado di Focina si chiude l’anello. E’ un lungo percorso che ci fa attraversare valli e boschi, con panorami oltre che sulle montagne descritte, anche sulla Maiella, il Morrone ed il mare.

Distanza 15 KM
Dislivello 500 metri
Difficoltà E
Tempo 5 ore senza soste

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *